• Ven. Lug 1st, 2022

I migliori ETF per investire sul Brasile

DiAlessandro Pacifici

Mar 30, 2022
I migliori ETF per investire sul Brasile

I migliori ETF per investire sul Brasile. Il Brasile è un Paese ancora in via disviluppo e fa parte dei mercati emergenti. Proprio perché non ha raggiunto il suo pieno potenziale può essere un’ottima opportunità di investimento anche se comporta dei rischi più elevati rispetto ad investire in mercati già sviluppati e consolidati.

Ecco i migliori ETF per investire sul Brasile:

  • iShares MSCI Brazil ETF (EWZ)
  • Franklin FTSE Brazil ETF (FLBR)
  • iShares MSCI Brazil Small-Cap ETF (EWZS)
  • VanEck Brazil Small-Cap ETF (BRF)
  • ProShares Ultra MSCI Brazil Capped (UBR)

–> Leggi anche i migliori ETF sull’Uranio per investire nel settore nucleare.

iShares MSCI Brazil ETF (EWZ)

Expense Ratio: 0,59%

EWZ replica l’indice MSCI Brazil 25/50, che fornisce un’ampia esposizione al mercato azionario brasiliano. L’ETF investe in società a media e alta capitalizzazione con sede in Brasile. Le sue maggiori allocazioni riguardano il settori finanziario, dei materiali e dell’energia.

EWZ segue una strategia mista, investendo sia in titoli growth che value, ed è una delle migliori opzioni per fornire un’ampia esposizione al segmento a grande capitalizzazione del mercato azionario brasiliano. Le sue prime tre partecipazioni sono Vale; azioni privilegiate di Petroleo Brasileiro; e azioni ordinarie di Petróleo Brasileiro. Da inizio anno ha già avuto un ritorno del 34%.

Franklin FTSE Brazil ETF (FLBR)

Expense Ratio: 0,19%

FLBR replica l’indice FTSE Brazil RIC Capped, che segue la performance delle azioni brasiliane a media e alta capitalizzazione. L’ETF offre esposizione a società di medie e grandi dimensioni con sede principalmente in Brasile. Il settore finanziario, dei materiali e dell’energia ricevono la più ampia rappresentanza all’interno del fondo, come in EWZ.

FLBR segue una strategia mista, investendo in un mix di titoli growth e value, ed è un’opzione relativamente economica per gli investitori che cercano un’ampia esposizione al mercato azionario brasiliano. Le prime tre partecipazioni del fondo sono Vale S.A., una società mineraria e metallurgica; azioni privilegiate di Petróleo Brasileiro, una compagnia petrolifera e del gas integrata; e azioni ordinarie di Petróleo Brasileiro S.A.

iShares MSCI Brazil Small-Cap ETF (EWZS)

Expense Ratio: 0,59%

EWZS replica l’indice MSCI Brazil Small Cap, che emula la performance di un gruppo di azioni brasiliane a bassa capitalizzazione. L’ETF offre esposizione a piccole società quotate in borsa in Brasile e le sue maggiori allocazioni sono nei settori industriale, dei beni di consumo e dei servizi pubblici. È molto probabile che questo fondo sia più allettante per gli investitori che cercano di apportare un cambiamento tattico a breve termine nei loro portafogli, ma ha anche un certo appeal per gli investitori a lungo termine, buy and hold. Le prime tre partecipazioni del fondo sono Petro Rio S.A., una compagnia petrolifera e del gas; Embraer SA, un produttore aerospaziale; e Sendas Distribuidora SA, un distributore di prodotti alimentari e altri beni di consumo.

VanEck Brazil Small-Cap ETF (BRF)

Expense Ratio: 0,63%

BRF replica la performance dell’indice MVIS Brazil Small Cap. Questo fondo investe in azioni solo con sede in Brasile, di cui troviamo più di 25 nomi di società diverse, e in aziende che hanno sedi in altre nazioni ma che generano almeno il 50% del loro ricavato in Brasile. I componenti sono classificati e ponderati in base alla capitalizzazione di mercato con un sistema di ribilanciamento automatico dell’8% su un singolo titolo per garantire la diversificazione. Le revisioni dell’indice hanno cadenza semestrale. Dall’inizio dell’anno ha avuto un ritorno del 22,5%.

ProShares Ultra MSCI Brazil Capped (UBR)

Expense Ratio: 0,95%

UBR ha una forte visione rialzista sul mercato azionario brasiliano. Il fondo emula indice MSCI Brazil 25/50, un indice ponderato per la capitalizzazione di mercato di società brasiliane a media e alta capitalizzazione, che copre circa l’85% dell’universo investibile in Brasile. Per soddisfare i requisiti di diversificazione il peso aggregato dei titoli con un’allocazione superiore al 5% è limitato al 50% del peso del portafoglio. UBR è concepito come uno strumento di trading a breve termine e non come un veicolo di investimento a lungo termine proprio per la sua leva 2X. Di conseguenza, i rendimenti a lungo termine potrebbero differire sostanzialmente da quelli dell’indice sottostante a causa del ribilanciamento giornaliero. Da inizio anno il fondo ha avuto un ritorno del 77%, ma bisogna tenere da conto che a causa della leva è uno strumento molto rischioso.

Fonte: investopedia

“I migliori ETF per investire sul Brasile”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *