• Sab. Ago 13th, 2022

I 6 migliori ETF sui mercati emergenti

DiAlessandro Pacifici

Ago 25, 2021
I 6 migliori ETF sui mercati emergenti

I 6 migliori ETF sui mercati emergenti. Sul mercato puoi trovare etf sui mercati emergenti di tutti i tipi ma non sempre rispettano i le tue aspettative. Per questo abbiamo selezionato i migliori fondi indicizzati per rischio e rendimento.

Ecco i 6 migliori ETF sui mercati emergenti da comprare ora:

  • Vanguard FTSE Emerging Markets ETF (VWO)
  • iShares Core MSCI Emerging Markets ETF (IEMG)
  • Schwab Emerging Markets Equity ETF (SCHE)
  • SPDR Portfolio Emerging Markets ETF (SPEM)
  • iShares MSCI Emerging Markets ETF (EEM)
  • iShares MSCI Brazil ETF (EWZ)

—-> Se sei interessato ad investire in altri fondi indicizzati leggi quest’articolo sui migliori fondi ARK

Vanguard FTSE Emerging Markets ETF (VWO)

Expense Ratio: 0.10%

VWO è il più grande degli ETF sui mercati emergenti, vanta oltre 115 miliardi di dollari in asset e contiene più di 5.200 azioni da tutto il mondo. Le 10 maggiori aziende del Fondo rappresentano circa il 24% del peso del portfolio. Più del 30% del fondo è dedicato alla tecnologia. Questo è un ETF ben diversificato che ha fornito un rendimento annuale del 37% nell’ultimo anno e CAGR (tasso di crescita annuale composto) del 9% negli ultimi cinque anni. Se stai cercando l’investimento più grande e liquido tra gli ETF sui mercati emergenti questo è il fondo giusto per te. La sua spesa è solo dello 0.10% che è nettamente inferiore alla media di questa lista.

iShares Core MSCI Emerging Markets ETF (IEMG)

Expense Ratio: 0.11%

Secondo nella lista degli ETF più grandi di questo settore, con oltre 81 miliardi di dollari in asset, è IEMG. Il Fondo possiede “soltanto” 2.600 posizioni, circa la metà del fondo precedente. A suo vantaggio però è più diversificato geograficamente con circa il 13% di esposizione alla Corea del Sud e un’allocazione più piccola in Cina rispetto a VWO. Oltre ad una diversificazione geografica ha anche una migliore divisione tra i settori. Il grande vantaggio di IEMG è l’investire sia nelle aziende dei mercati emergenti a medie e piccole dimensioni, consentendo di investire in quasi il 99% delle aziende nell’universo totale EM Equity. Anche questo fondo ha un piccolo rapporto di spesa, pari allo 0,11%.

Schwab Emerging Markets Equity ETF (SCHE)

Expense Ratio: 0.11%

Sebbene SCHE sia più piccolo dei primi due fondi non è così piccolo, infatti vanta più di $ 9 miliardi in asset. Il Fondo ha un focus principale su China e Financials e questo gli da una marcia in più. La lista delle partecipazioni si stringe ancora di più: circa 1.600 componenti totali. La capitalizzazione dalle società all’interno di questo fondo si aggira intorno ai $ 168 miliardi, questo significa che sta investendo su aziende già consolidate tagliando fuori quelle di piccole e medie dimensioni. La messa a fuoco su titoli più grandi può essere attraente se stai cercando i principali giocatori delle regioni dei mercati emergenti.

SPDR Portfolio Emerging Markets ETF (SPEM)

Expense Ratio: 0.11%

Sprem è tra i migliori ETF sui mercati emergenti grazie alla sua ampia esposizione. Il Fondo traccia l’indice BMI emergente S&P, che cattura le aziende con un capitale di mercato di almeno $ 100 milioni. Ha più di $ 6 miliardi di beni gestiti e offre un rapporto di spesa basso dello 0,11%. Il Fondo detiene circa 2.600 azioni e favorisce il settore finanziario con una ponderazione di circa il 19%. Tra i paesi in cui investe questo fondo troviamo Cina, Taiwan e India. La performance di Sprem è all’incirca in linea con i suoi concorrenti, IEMG e VMO, e lo rende un’altra grande alternativa per l’esposizione ai mercati emergenti, escludendo però la Corea del Sud.

iShares MSCI Emerging Markets ETF (EEM)

Expense Ratio: 0.68%

EEM è uno degli ETF più grandi che segue i mercati emergenti. Il fondo offre esposizione a società di grandi e medie dimensioni. Questo fondo IShares detiene circa 1.200 azioni con le sue posizioni principali in Taiwan Semiconductor Manufacturing (TSM) e Alibaba Group Holding (BABA). EEM segue l’indice dei mercati emergenti MSCI e il suo portafoglio comprende titoli sudcoreani, un paese che è escluso dal suo concorrente VWO.

iShares MSCI Brazil ETF (EWZ)

Expense Ratio: 0.59%

Questo fondo ha un approccio molto diverso agli investimenti sui mercati emergenti perché si concentra solo su una nazione specifica. E uno dei più popolari emergenti specifici per il paese emergenti emergenti è questa offerta focalizzata dal Brasile che comanda circa 6 miliardi di dollari in totale risorse e un volume medio di quasi 28 milioni di azioni quotidiane. Ciò lo rende più popolare di alcuni ETF sui mercati emergenti con un focus globale di Wall Street. I suoi circa 55 titoli includono non solo Megaminer Vale (Vale), che è possibile acquistare in un account di stock convenzionale, ma anche alcune scelte più piccole che potresti non essere in grado di acquistare in altri modi

Fonte: USNews

“I 6 migliori ETF sui mercati emergenti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *